La donna criceto

4:59 PM La Nina 0 Comments

(credit: weheartit.com)
Calvino, testualmente, cita: "Il fatto che mi basti poco per essere felice non significa che mi accontenti delle briciole. Altrimenti sarei un criceto".  Ed è un bene che Italo sia qui a ricordarcelo, noi eterne crocerossine di rapporti finiti, di persone con portano con sè un vuoto che a volte ci inonda, non rendendocene conto. Noi donne che amiamo così tanto con in borsa mille cerotti, quanti sono le nostre ferite, le nostre paure.
Robin Norwood, nel suo saggio "Donne che amano troppo", analizza con simpatia e assoluta professionalità la casistica e l'origine di quella paura che invade la maggior parte delle donne che, sentendosi sole, non hanno il coraggio di lasciar andare una storia e spendono le loro energie, inutilmente, per cambiare un uomo.  E allora, dalla presentazione nel libro di Dacia Maraini, vi riporto alcuni passi, sperando vi possano tornare utile, magari uno specchio in cui affacciarvi e se, magari, vi specchiate, forse state davvero amando troppo, qualcun'altro.

"Quando amiamo troppo, in realtà non amiamo affatto; perchè siamo dominate dalla paura: paura di resta sole […] e amare con paura significa soprattutto attaccarsi morbosamente a qualcuno che riteniamo indispensabile per la nostra esistenza"

Questo è il fulcro del libro, non vi voglio rovinare il resto, vi invito solo ad acquistarlo, per quelle persone che forse un pò si ritrovano nelle mie parole.

Dovremmo essere più consapevoli della nostra grandezza, meritiamo il meglio.

Un bacio.

La Nina.

(credit: weheartit.com) Calvino, testualmente, cita: " Il fatto che mi basti poco per essere felice non significa che mi accontenti...

0 commenti: